Mercato della Terra

 

Cos'è un Mercato della Terra

Una rete internazionale di mercati, di produttori e di contadini, coerente con la filosofia Slow Food. Luoghi dove fare la spesa, incontrarsi, conoscersi, mangiare in compagnia.

Un mercato gestito da una comunità, con valori e regole condivisi. Cibi e vini buoni per il palato, puliti per l'ambiente e giusti per la società. Solo prodotti locali e di stagione, presentati solo da chi produce quello che vende. Spazi per i più giovani, per l'educazione del gusto, per gli eventi. Prezzi equi, per chi compra e chi produce.

 

Formare i nuovi consumatori, i co-produttori

Sono 17 i Mercati della Terra in Italia e nel mondo. Inaugurato alla presenza del Presidente della Fondazione ONLUS per la Biodiversità, Piero Sardo, e del Sindaco, Walter E. Perandini, il 17 Ottobre 2010, quello di Ciampino, in Italia, è il primo, e per ora unico, del Centro-Sud.

Lo scopo è quello di creare un nuovo approccio all'acquisto alimentare e di rendere nuovamente gli spazi dei Mercati non semplicemente dei punti di compravendita, ma dei luoghi d'incontro, scambio e diffusione di cultura, grazie alla presenza di artigiani e artisti di musica popolare.

Tutti insieme, con le nostre scelte di consumatori, possiamo influire in maniera decisiva sulla maniera in cui il cibo è coltivato e prodotto. Per evidenziare questo concetto, Slow Food ha coniato il termine co-produttore, un consumatore che va oltre un ruolo passivo e si interessa a quanti producono il suo cibo, al modo in cui ha luogo questo processo, ai problemi dei produttori. Sostenendo attivamente questi ultimi, diventiamo parte del processo di produzione. Ove possibile, i co-produttori mantengono strette relazioni con contadini, pescatori, allevatori, casari, non solo acquistando da loro, ma anche chiedendo informazioni e consigli. In questo modo possono comprendere meglio cos'è la qualità, e accrescere la consapevolezza di ciò che una alimentazione più salutare, gustosa e responsabile significa nel proprio territorio. Il contatto diretto fra consumatori e produttori è una delle maniere più efficaci per raggiungere questa consapevolezza, e un mercato contadino è uno dei modi più convenienti e piacevoli di rafforzare questa relazione.

Quando il contatto diretto non è possibile, i consumatori possono cercare negozianti che siano in stretta relazione con i produttori, in modo da conoscere meglio possibile il cibo che acquistano: origine, coltivazione, tecniche produttive... Consumatori più informati e consapevoli - co-produttori - motivano ulteriormente i produttori a lavorare usando tecniche che salvagurdino la diversità alimentare, l'ambiente e la qualità. Tutti insieme possiamo lavorare per accorciare la filiera del cibo.

 

Qui sotto la poesia dedicata al nostro Mercato dalla socia storica Maria Pia Cascelli

 

Er Mercato de la Tera

Slow Food e er Comune de Ciampino / 'gni mese presenteno er Merrcato de la Tera,

incontro tra il consumatrore e monno contadino / che ci ha come scopo, anzi come bandiera

er riconoscimento de co-produttore ar cittadino / cor contatto diretto senza nissuna barriera.

Quinni per cui s'è creata 'na rete, n'alleanza / tra Slow Food, li produttori e la cittadinanza.

Era ora che se facessimo sta coninzione, / lo dico a tutti care amiche e cari amichi:

chè nella vita se comporta da cojone / chi magna la coccia e butta via li fichi!

Si della vita sua 'giunio è padrone, / dovemo aritornà alli belli tempi antichi

quanno ar mercato c'era er vignarolo / che da chilometro zero ce veniva da solo.

 

 

 

 

Calendario Mercato

<< < Dic 2017 > >>
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

Facebook

Slow Food Ciampino

Seguici su

FacebookYoutube

Chi è online

Abbiamo 33 visitatori e nessun utente online